Crea sito

TSRM libero professionista o lavoratore subordinato?

Volentieri vi proponiamo di partecipare ad una iniziativa oltre che lodevole, finalmente anche con finalità concrete e volte ad evidenziare un problema che riguarda sempre più i nostri colleghi non solo di ultima generazione.

Michele Pio Di Leo, Matteo Orlando e Gerardo Ricciardi (tutti giovani colleghi componenti del Consiglio Direttivo del Collegio TSRM di Foggia) ci propongono di rispondere al seguente questionario, sono poche domande ed è molto utile rispondere:

Indagine sulle condizioni di lavoro dei TSRM libero professionisti

PRESENTAZIONE: Il lavoro del TSRM presso una struttura privata ha spesso pochi elementi di autonomia e molte similitudini con un vero e proprio lavoro subordinato. Almeno due condizioni depongono in tal senso: il rapporto di lavoro fornito è continuativo e lo svolgimento delle prestazioni avviene all’interno dei locali del datore di lavoro. Pertanto, molti TSRM con partita IVA in realtà svolgono un lavoro subordinato che, quanto meno, andrebbe meglio regolamentato. A tal proposito si legga l’art. 69 bis del D.lgs. n.276/2003.

Per capire la portata del fenomeno e la sua complessità, i sottoscritti hanno pensato di diffondere il qui presente questionario anonimo rivolto a chi lavora o ha lavorato come libero professionista presso (o per conto di) una struttura privato (o anche strutture pubbliche). Dalla sua analisi, che avverrà a fine settembre 2015, si spera di ottenere elementi utili da sottoporre all’attenzione del Comitato Centrale e del Consiglio Nazionale che dovrebbe tenersi a ottobre 2015.

Si confida sulla lealtà dei partecipanti nel rispondere al questionario, solo così i dati raccolti saranno utili.

Grazie della partecipazione.

PER RISPONDERE AL QUESTIONARIO CLICCA IL SEGUENTE LINK:
Indagine sulle condizioni di lavoro dei TSRM libero professionisti

Nota: Se altri colleghi, strutturati e studenti, desiderano essere inseriti nella mailing list TSRM, possono inviare la richiesta al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]  con all’oggetto “RICHIESTA ISCRIZIONE MAILING LIST TSRM“.