Crea sito

DAL 10 NOVEMBRE 2018 DI NUOVO TUTTI I TSRM CHE LAVORANO IN RM POTRANNO ESSERE FUORI LEGGE!

4 novembre 2018:

DAL 10 NOVEMBRE 2018 ENTRERÀ IN VIGORE IL “DECRETO GRILLO” DETERMINAZIONE DEGLI STANDARD DI SICUREZZA E IMPIEGO PER LE APPARECCHIATURE A RISONANZA MAGNETICA”.

CON L’ENTRATA IN VIGORE DEL CITATO DECRETO, LA STRAGRANDE MAGGIORANZA DEI TSRM, OVUNQUE OPERANTI IN RISONANZA MAGNETICA (PUBBLICO E PRIVATO), SE NON SI ATTERRANNO ALLE DISPOSIZIONI IN ESSO CONTENUTE, AGIRANNO FUORI LEGGE E, SE COLTI IN FLAGRANTE, SARANNO CERTAMENTE RINVIATI A GIUDIZIO CON CONSEGUENTE CONDANNA PENALE, OLTRE ALLA CONDANNA DI RISARCIMENTO DANNI PER L’AZIENDA SANITARIA, PER L’ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E ODONTOIATRI (ESERCIZIO ABUSIVO DELLA PROFESSIONE MEDICA), PER L’ORDINE DEI TSRM (DANNI MORALI E DI IMMAGINE PER IL NOSTRO ORDINE PROFESSIONALE OLTRE AL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE DI ESPULSIONE/SOSPENSIONE DALL’ALBO PROFESSIONALE) E SPESE PER IL PROCEDIMENTO GIUDIZIARIO (OLTRE ALLE SPESE PER IL PROPRIO AVVOCATO E CONSULENTI TECNICI).

QUESTO PERCHÉ IL DECRETO DEL MINISTRO GRILLO, COMPONENTE DEL GOVERNO LEGA-5Stelle CHE, AL PARI DELL’EX MINISTRO DELLA SALUTE LORENZIN E DELL’EX GOVERNO (IL DECRETO E’ ESATTAMENTE LO STESSO – ALLA FACCIA DEL CAMBIAMENTO!), NON RICONOSCE, DI FATTO, LE COMPETENZE E LA PROFESSIONALITÀ DEL TSRM, IN NETTO CONTRASTO CON LA LEGISLAZIONE VIGENTE, E DA QUESTI ORMAI CONSIDERATI AL PARI DI UN O.S.S. 

PER INTENDERCI, FUORI LEGGE SARANNO ANCHE GLI SPECIALIZZANDI IN RADIOLOGIA PERCHE’ NON SONO ANCORA E NON POSSONO QUINDI ESSERE DEFINITI MEDICI RADIOLOGI E NON POTRANNO ESSERE UTILIZZATI IN SOSTITUZIONE DI QUESTI !

INOLTRE, COMUNICARE ALL’ORDINE DEGLI INFERMIERI IL RISCHIO CHE CORRONO ANCHE I LORO ISCRITTI, E’ DOVEROSO E CORRETTO DA PARTE DELLA NOSTRA FEDERAZIONE.

PERCHE’ QUESTO DECRETO, COSI’ COME E’ STATO SCRITTO, E’ DANNOSO PER TUTTI ?

LO E’ NON SOLO PERCHE’ A CONTRIBUIRE ALLA SCRITTURA SONO STATI ESCLUSIVAMENTE GRUPPI PROFESSIONALI “DI PARTE” PORTATORI, QUINDI, NON SOLO DI PROPRI INTERESSI DI CATEGORIA, MA E’ DANNOSO PERCHE’ CONTRIBUISCONO IN MODO PARZIALE ALLA SICUREZZA DEI PAZIENTI IN RM, POICHE’ IL PROBLEMA E’ OSSERVATO-AFFRONTATO SOLO DAL PROPRIO PUNTO DI VISTA: E’ NOTO FIN DALLA NOTTE DEI TEMPI CHE LA PLURALITA’ DELLE IDEE E DEI CONTRIBUTI, MEGLIO GARANTISCE GLI INTERESSI E LA TUTELA DELLA COLLETTIVITA’ RAPPRESENTATA.

IN QUESTO CASO MANCA L’INDISPENSABILE CONTRIBUTO DEL PROFESSIONISTA CHE, PER QUANTO RIGUARDA LA SICUREZZA IN RM, DIRETTAMENTE E QUOTIDIANAMENTE GESTISCE IL PAZIENTE: IL TSRM.

  • IL TSRM E’ COLUI CHE VERIFICA PERSONALMENTE QUANTO CONTENUTO NEL QUESTIONARIO PRIMA DI SOTTOPORLO AD ESAME RM (LO IMPONE LA PROPRIA COSCIENZA, IL DOVERE DI RISPETTARE IL PROPRIO CODICE DEONTOLOGICO E L’OBBLIGO DELL’IMPIEGO DELLE BUONE PRATICHE NELL’ESERCITARE LA PROFESSIONE);
  • IL TSRM E’ COLUI CHE INTRODUCE LA PERSONA NEL GANTRY DELLA RM DOVE SI ESPONE IL PAZIENTE AL RISCHIO DA DANNI DERIVANTI DALL’IMPIEGO DELLA METODICA RM;
  • IL TSRM E’ COLUI CHE IMPOSTA I DATI DELLE SEQUENZE RM E CHE, QUINDI, “PREME IL GRILLETTO”, OVVERO E’ COLUI CHE CONDUCE L’INDAGINE ED EROGA L’ENERGIA NECESSARIA AD OTTENERE LE MIGLIORI INFORMAZIONI SECONDO IL PRINCIPIO DELL’OTTIMIZZAZIONE DEI DATI DI ESPOSIZIONE;
  • IL TSRM E’ COLUI CHE, IN QUESTO DECRETO, NON VIENE MAI CITATO PUR DOVENDO CONTRUBUIRE CON ELEVATA PROFESSIONALITA’ ALL’INDAGINE, MA …… CON IL “BURKA”! ALLA FACCIA DEL PAESE AVANZATO E CIVILE QUALE PRESUME DI ESSERE IL NOSTRO!

… A MENO CHE NON CI SIA ALLA BASE DI QUESTO AGIRE UN ALTRO SCOPO, OVVERO QUALCUNO, OLTRE AL MINISTRO GRILLO E AL SUO GOVERNO, CHE VUOLE SOSTITUIRE IN RM, IL TSRM CON IL MEDICO RADIOLOGO, CON COSTI INGIUSTIFICABILI E INSOSTENIBILI PER LO STATO E I CITTADINI ITALIANI. A QUESTO PROPOSITO SI SUGGERISCE AL MINISTRO E A TUTTI I LETTORI DI LEGGERE IL SEGUENTE ARTICOLO-RICERCA:

Quanto costa un TSRM e un medico radiologo per acquisire e praticare le rispettive competenze?

IL DECRETO GRILLO, TRA L’ALTRO, RECITA QUANTO SEGUE:

<<…il paziente, prima dell’esecuzione dell’ESAME RM, è tenuto a rispondere alle domande contenute nel questionario finalizzato a far emergere possibili controindicazioni all’esecuzione dell’ESAME RM sottopostogli dal MEDICO RESPONSABILE DELLA PRESTAZIONE DIAGNOSTICA, il quale valuterà – sulla base delle informazioni acquisite – l’eventuale necessità di ulteriori approfondimenti per i quali dovrà essere garantita la possibilità di esecuzione di una visita medica atta allo scopo. La sala anamnesi può essere ubicata esternamente al SITO RM, nei suoi immediati pressi, o internamente, al di fuori della ZONA CONTROLLATA.

Il questionario anamnestico concernente le informazioni relative al paziente – da utilizzare secondo quanto definito in appendice 1 – deve prevedere i quesiti allo stato dell’arte delle conoscenze relativi alle possibili controindicazioni all’esecuzione dell’ESAME RM, e va predisposto ed eventualmente integrato sulla base delle scelte che competono al MEDICO RADIOLOGO RESPONSABILE DELLA SICUREZZA CLINICA E DELL’EFFICACIA DIAGNOSTICA DELL’APPARECCHIATURA RM. IL QUESTIONARIO ANAMNESTICO DEVE ESSERE FIRMATO DAL MEDICO RESPONSABILE DELLA PRESTAZIONE DIAGNOSTICA, MENTRE IL PAZIENTE CONTROFIRMA IN CALCE ALLA MEDESIMA PAGINA, A TESTIMONIANZA DELLA PROPRIA CONSAPEVOLEZZA SUL POSSIBILE RISCHIO CONNESSO AD EVENTUALI RISPOSTE FALSE O MENDACI AI QUESITI SOTTOPOSTIGLI, ed in conformità a quanto evidenziato nel modello di cui alla richiamata appendice 1.>>

ANCORA UNA VOLTA IL TSRM, CHE DA SEMPRE E CON COMPETENZA, COME SPETTA AD UN LAUREATO, SPIEGA E SOTTOPONE AL PAZIENTE IL QUESTIONARIO FINALIZZATO A FAR EMERGERE POSSIBILI CONTROINDICAZIONI ALL’ESECUZIONE DELL’ESAME RM, CON QUESTO DECRETO NON POTRA’ PIU’ FARLO!!! MANTENENDO, DI FATTO, LE STESSE RESPONSABILITA’ PENALI E CIVILI. L’APPLICAZIONE DI QUESTO DECRETO, TRA L’ALTRO, COSTITUIRA’ UN AGGRAVIO DEI COSTI ECONOMICI, INSOSTENIBILI PER LA COLLETTIVITA’, E UN ALLUNGAMENTO DELLE LISTE DI ATTESA PER INEFFICIENZA ORGANIZZATIVA E PER CATTIVO UTILIZZO DELLE RISORSE PROFESSIONALI DISPONIBILI.

LEGGI LA VERSIONE INTEGRALE DEL DECRETO AL SEGUENTE LINK: Determinazione degli standard di sicurezza e impiego per le apparecchiature a risonanza magnetica” E L’APPENDICE

PER SCARICARE E STAMPARE QUESTO INFORMATIVO CLICCA QUI

Il Coordinatore della Consulta TSRM

Francesco P. Sellitti


ISCRIZIONE MAILING LIST TSRM:  Se altri colleghi, strutturati e studenti, desiderano essere inseriti nella mailing list TSRM, possono inviare la richiesta al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]  con all’oggetto “RICHIESTA ISCRIZIONE MAILING LIST TSRM“.

5 Risposte a “DAL 10 NOVEMBRE 2018 DI NUOVO TUTTI I TSRM CHE LAVORANO IN RM POTRANNO ESSERE FUORI LEGGE!”

  1. Applicare la legge in ogni singola parte, avere la forza di persistere, denunciare ogni obbligo di violazione alle C.A. e dopo la paralisi dei servizi forse qualcosa cambierà

  2. Un TSRM (falsa) partita iva si pensa si rifiuterà di esegue gli esami (perdendo oltretutto ore di lavoro), perchè nelle cliniche private non è presente il radiolgo?
    si farà firmare il consenso in anticipo e si continueranno a fare tutti gli esami.

    I radiologi, liberi professionisti veri, hanno doppi lavori e, giustamente, da veri liberi professionisti, si gestiscono il proprio tempo! Finiti i loro referti andranno altrove!

    Si vietino le false partite iva nella sanità privata (spesso convenzionata) piuttosto!

  3. Quando possiamo sperare che i TSRM e gli infermieri capiscano che non basta saper fare una cosa per poterla fare? Per imparare a leggere un rx torca correttamente servono 3-4 mesi. Per imparare a prendere una vene ci vogliono un paio di settimane. Semplicemente per ottenere determinate competenze occorre acquisire un titolo di studio specifico. Volete eseguire e refertare ecografie? Bene, iscrivetevi in medicina e fatevi 11 anni di formazione!

    1. Non è più possibile che voi medici radiologi vi facciate retribuite da medici mentre fate il lavoro dei tecnici, non regge più! Basta! Se non volte più fare i medici allora iscrivetevi al corso di laurea in Tecniche di radiologia medica, imparate a fare i tecnici e poi fatevi un concorso per tecnici radiologi!
      Vedere formazioni bianche o nere o grige in una parte parte anatomica siamo bravi anche noi! Voi medici ci dovete dire cos’è quella cosa bianca o nera o grigia…. altrimenti non sei un medico nonostante i tuoi 11 anni di studi…. buttati nel cestino!

I commenti sono chiusi.