Crea sito

… CHI VUOLE ANDARE LONTANO CAMMINA CON GLI ALTRI.

Alla Consulta…da pubblicare cortesemente in tempo reale

Malgrate, 11 novembre 2014

Ai Sig.ri TSRM della Regione Lombardia

Ora che le «tre giornate di Milano» sono terminate rimane più che «l’entusiasmo» della vittoria il grande «rammarico» per il tempo così scioccamente perduto.

Spero ardentemente che tutto si rinnovi all’insegna di un proverbio kenyota che propone un nuovo traguardo: «chi vuole solo vincere corre da solo … chi vuole andare lontano cammina con gli altri»

Infiniti auguri a tutti

Minonzio

4 Risposte a “… CHI VUOLE ANDARE LONTANO CAMMINA CON GLI ALTRI.”

  1. Caro Luigi, le elezioni sono appena terminate e credo che per tutti i candidati, compreso i vincitori, è stata una campagna elettorale faticosa.

    Abbiamo il dovere di dare tempo al nuovo gruppo dirigente di organizzarsi e costruire il cambiamento e la crescita professionale promessa: certo il raggiungimento di tali ambiziosi traguardi non può avvenire senza la partecipazione e la condivisione con tutti i TSRM.

    Le forze avverse ed oscure sono e saranno sempre in agguato, insieme (e non solo i lombardi) possiamo neutralizzarli e passare il guado verso la luce che il futuro ci riserva.

    Tutto è finalizzato, compreso il nostro futuro, ad una società giusta, equilibrata, trasparente, onesta, che ci deve vedere gli uni rispettosi degli altri. Non è e non deve essere una banalissima iniziativa corporativa, ma il contributo di un Gruppo professionale per la crescita collettiva di tutti gli individui.

    Ce la possiamo fare! INSIEME!
    Francesco Sellitti

  2. “Many forms of Government have been tried and will be tried in this world of sin and woe. No one pretends that democracy is perfect or all-wise. Indeed, it has been said that democracy is the worst form of government except all those other forms that have been tried from time to time.”

    “Molte forme di governo sono state sperimentate e saranno sperimentate in questo mondo di peccato e di dolore. Nessuno ha la pretesa che la democrazia sia perfetta o onnisciente. Infatti, è stato detto che la democrazia è la peggior forma di governo ad eccezione di tutte le altre forme che sono state sperimentate di volta in volta.”
    (Winston Churchill)

    Il Collegio di Milano è attivo, abbiamo solo dei tempi tecnici molto stretti da rispettare per fare le riforme “rianimatorie” (libere e) necessarie. A breve incominceremo a pubblicizzare delle iniziative concrete di ricerca di Lavoro per i inoccupati TSRM (estero!) e di Formazione.

    Colgo l’occasione per salutare gli autorevoli colleghi dr.Minonzio, dr. Sellitti e tutti quelli che leggono.

    1. Iniziativa lodevole, ma proporre opportunità di formazione quando non esiste lavoro come tsrm è del tutto inutile (ci manca suggerire la carriera di direttore generale-tsrm). Serve solo a illudere gli inoccupati forse per averli ancora iscritti. Faccio presente che dai concorsi/avvisi banditi nel 2013, si sono generati poco meno di 50 posti in tutta italia, su 1200 neolaureati. Nel privato siamo soltanto a p.iva per poche ore la settimana (a 15 euro/lorde).
      Riguardo all’estero sembra un annuncio da supercazzola dell’attuale Governo. Leggetevi i criteri di ricerca degli annunci all’estero e le procedure per riconoscere la propria laurea, magari vi renderete conto di quanto possa essere “concreto” il vostro annuncio.

  3. Aggiungo soltanto che formazione ed estero non possono essere delle risposte concrete all’inoccupazione, perchè siamo in migliaia in questa situazione. Le uniche proposte concrete sono la rassegnazione perchè in molti non faranno questo lavoro (non ci sono i posti) e fare in modo che i pochi posti che ci sono siano distribuiti in modo veloce e meritocratico. L’unico modo per farlo è riformare i concorsi pubblici in un’unica prova a crocette gestito da società esterna (come il test d’ammissione). Perchè gli attuali oltre ai tempi biblici, hanno le graduatorie finale prestilate in partenza.

I commenti sono chiusi.