Crea sito

TSRM: Chi è causa del suo mal pianga sé stesso. Partono le denunce …

3 dicembre 2018 – TSRM: Chi è causa del suo mal pianga sé stesso. Partono le denunce …

Questo vale per tutti, ad incominciare dalla Federazione Ordini Professionali TSRM e PSTRP.

Abbiamo dato e stiamo dando fiducia al Presidente e al Comitato Centrale della Federazione, per ridare dignità alla nostra professione: un ulteriore tradimento della nostra fiducia non solo non sarà accettato ma non giustificherà il lauto stipendio che percepisce il gruppo dirigente.

Mai come ora i TSRM, su tutto il territorio nazionale, sono compatti e convinti nel portare avanti le proprie istanze di valorizzazione della professione nel rispetto della Legge. La valorizzazione della nostra professione vuol dire Lavoro per i nostri giovani colleghi che, in questo periodo, per non rischiare denunce e rovinarsi il futuro, sono costretti a rinunciare alle proposte di lavoro anche a tempo indeterminato; chi ignora questa situazione vuol dire che è distante anni luce dalla realtà e dai problemi della professione.

Sono necessarie azioni forti e convincenti, …… altrimenti la “politica” continuerà ad ignorarci: NON È PIÙ IL TEMPO DELLE “BRACHE ABBASSATE”!  (Ammesso che lo sia mai stato)

Il Consiglio Nazionale del 20 ottobre 2018 (poche settimane fa!) ha deliberato un certo numero di azioni concrete, alcune già realizzate (informazione ai TSRM, ai Coordinatori, alle Aziende sanitarie e assessorati alla sanità, dimissioni dei Presidenti e CD nelle mani della Federazione – nonostante il tradimento all’impegno assunto su quanto deliberato dal CN da parte di alcuni presidenti di cui vogliamo conoscere il nome e l’Ordine di appartenenza CHE PRESIEDONO), e propedeutiche all’azione più importante: LA DENUNCIA ALLA MAGISTRATURA DI CHI CONTRAVVIENE A QUANTO DISPOSTO DAL DECRETO, OVVERO DI TUTTI GLI ATTORI DEL PROCESSO PRODUTTIVO IN RADIOLOGIA – ASSESSORI ALLA  SANITÀ,  DIRETTORI GENERALI, DIREZIONE DELLE PROFESSIONI SANITARIE, DIRETTORI DI STRUTTURA, COORDINATORI …. TUTTA LA “FILIERA” DELLE RESPONSABILITÀ.

Infatti, adesso che tutti sanno che lavorare in RM senza il rispetto del Decreto del Ministero della Salute del 10 agosto 2018, pubblicato il 10 ottobre scorso, in tema di “Determinazione degli standard di sicurezza e impiego per le apparecchiature a risonanza magnetica”, costituisce un danno ai cittadini e alla nostra professione, ci aspettiamo che parta quanto prima la segnalazione a tutte le Procure della Repubblica sul territorio nazionale per garantire IL RISPETTO DELLA LEGGE!

In tanti, interni ed esterni alla nostra professione, pensano che queste iniziative sono null’altro che le solite “fuffe”, sta alla Federazione dare segni della propria credibilità: ADESSO!   O È FINITA!

PER QUESTO È BENE RICORDARE CHE “CHI È CAUSA DEL SUO MAL PIANGA SÉ STESSO”!

Per maggior comprensione, vi riportiamo qui di seguito quanto scritto ai propri iscritti da parte del Presidente dell’Ordine di Foggia Dott. Antonio Alemanno e le relative iniziative:

<<Il nostro Codice Deontologico al paragrafo 6.3 prescrive: il TSRM è tenuto a segnalare all’Ordine ogni richiesta di prestazioni non conforme ai diritti e ai doveri previsti dalle norme.
Se le norme sono quelle del Decreto ministeriale, non rispettarle potrebbe costituire anche una violazione degli obblighi deontologici.

Partendo da questi presupposti, ho inviato la seguente nota ai coordinatori chiedendo loro di fare la propria parte:

Questo Ente sta scrivendo ad ogni Coordinatore TSRM in Area Radiologica della Provincia di Foggia, affinché ottemperi alle disposizioni della Federazione (in allegato).
In particolare, sarebbe opportuno che Lei comunicasse i contenuti della suddetta Informativa urgente ai TSRM in servizio in Risonanza Magnetica. Tale comunicazione dovrebbe essere una disposizione interna in forma scritta o un’altra forma di comunicazione tracciabile.
Lo scopo di quanto Le chiediamo è mettere in sicurezza sia i TSRM, sia Lei in quanto responsabile non solo nei confronti dei pazienti ma anche dei Colleghi.

Qualora avesse bisogno di un supporto, il nostro staff legale è a sua disposizione. Tuttavia, la prego di ottemperare a quanto chiesto entro dieci giorni dal ricevimento della presente nota.

Nel caso in cui decidesse di non farlo e ad una verifica da parte dei soggetti preposti si dovesse evincere una organizzazione del lavoro in vìolazione del Decreto ministeriale “Determinazione degli standard di sicurezza e impiego per le apparecchiature a risonanza magnetica”, in virtù della presente richiesta, saremmo costretti ad aprire un provvedimento disciplinare a suo carico per violazione del Codice deontologico (paragrafo 6.3)

Omissis …….

Dalla prossima settimana, il sottoscritto inizierà le ispezioni supportato dal legale dell’Ordine, ……………..

Il Presidente Ordine TSRM PSTRP Foggia
Antonio Alemanno>>

ARTICOLI CORRELATI:

Il Coordinatore della Consulta TSRM

Francesco P. Sellitti


ISCRIZIONE MAILING LIST TSRM:  Se altri colleghi, strutturati e studenti, desiderano essere inseriti nella mailing list TSRM, possono inviare la richiesta al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]  con all’oggetto “RICHIESTA ISCRIZIONE MAILING LIST TSRM“.