Crea sito

RM: SI SALVI CHI PUÒ! Anche gli infermieri verranno denunciati dal proprio Ordine professionale e non solo…. PARTONO PER DAVVERO LE PRIME DENUNCE ALLE PROCURE!!!

10 dicembre 2018 – RM: SI SALVI CHI PUÒ! Anche gli infermieri verranno denunciati dal proprio Ordine professionale e non solo…. PARTONO PER DAVVERO LE PRIME DENUNCE ALLE PROCURE!!!

Considerato che il ministero della salute non risponde e “snobba” le richieste della Federazione Ordini TSRM e PSTRP, già da questa settimana partiranno le prime denunce alle Procure della Repubblica di numerose province italiane (leggi la Circolare-111-2018-DM-RM-10-agosto-2018). Intanto si invita VIVAMENTE tutti i TTSSRM a segnalare alla Federazione ([email protected]) ogni omissione relativa al DM sulla RM del 10 agosto 2018.

QUESTA VOLTA NON SI POTRÀ PIÙ SCARICARE LE RESPONSABILITÀ SUL GRUPPO DIRIGENTE, È NECESSARIA LA COLLABORAZIONE DI NOI TUTTI!!!

Un’altra novità IMPORTANTE è che adesso rischiano concretamente anche i colleghi infermieri, infatti la loro Federazione degli Ordini Professionali – FNOPI, ha scritto, su sollecitazione della nostra Federazione, a tutti gli Ordini provinciali una comunicazione URGENTE ai propri iscritti, con la quale si impone agli infermieri che lavorano non solo in RM ma in tutte le diagnostiche di radiologia e per immagini, quanto segue: “…gli Infermieri dovranno astenersi dal collaborare direttamente o indirettamente all’acquisizione dei dati anamnestici e alla raccolta del consenso informato e che in nessun caso potranno operare senza la presenza del medico specialista in radiodiagnostica, o radiologia, o radiologia diagnostica al fine di ottemperare a quanto decretato”.

Per leggere la lettera completa e originale della FNOPI inviata agli infermieri, clicca il seguente link: Circolare FNOPI 78-2018

… E l’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri – FNOMCEO, quando interverrà per informare e tutelare gli specializzandi? Infatti proprio perchè specializzandi non sono ancora specialisti in radiologia e quindi non possono acquisire né il consenso informato all’esecuzione dell’indagine RM né far firmare il questionario! … O questi sono “figli di un Dio minore”?

Ci chiediamo se non sia onesto umanamente e corretto eticamente che il Presidente nazionale TSRM non segnali formalmente questo problema al Presidente FNOMCEO?

Se anche adesso questo governo LEGA-5Stelle non capisce il danno che si sta facendo agli italiani, e vogliono insistere nel dare credibilità solo ai medici radiologi senza il ragionevole e necessario contradditorio (come hanno fatto i precedenti governi e ministri sella salute), … ALLORA NON CI FAREMO PIÙ INGANNARE E CE NE RICORDEREMO AL MOMENTO OPPORTUNO!

PER STAMPARE L’ARTICOLO E DIVULGARLO AI COLLEGHI TSRM E INFERMIERI, CLICCA IL SEGUENTE LINK: Info Professione TSRM 2-2018 RM SI SALVI CHI PUÒ! Anche gli infermieri verranno denunciati dal proprio Ordine professionale …

Altri articoli e comunicazioni su questo argomento:

Il Coordinatore della Consulta TSRM

Francesco P. Sellitti

I TTSSRM ADERENTI ALLA CONSULTA TSRM: http://consultatsrm.altervista.org/chi-siamo/


ISCRIZIONE MAILING LIST TSRM:  Se altri colleghi, strutturati e studenti, desiderano essere inseriti nella mailing list TSRM, possono inviare la richiesta al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]  con all’oggetto “RICHIESTA ISCRIZIONE MAILING LIST TSRM“.

3 Risposte a “RM: SI SALVI CHI PUÒ! Anche gli infermieri verranno denunciati dal proprio Ordine professionale e non solo…. PARTONO PER DAVVERO LE PRIME DENUNCE ALLE PROCURE!!!”

  1. Non siamo “gilet gialli”. Lo sappiamo. Forse abbiamo ancora il “camice nero”.

    Quanti TSRM oggi effettuano esami RM sapendo che il questionario e/o il consenso informato è stato raccolto in violazione della legge?

    E soprattutto, quanti TSRM l’hanno riferito al proprio Ordine?

    Perché le segnalazioni non vengono fatte neanche in forma anonima?

    Mancato rispetto della legge, mancato rispetto del paziente, sfiducia nelle istituzioni o sudditanza al medico radiologo?

  2. A questo punto, visto che la questione riguarda maggiormente la sanità privata, la libera professione non può essere ammessa! Giusto?

    Nelle cliniche private ci sono Radiologi liberi professionisti veri che hanno diverse strutture dove andare a refertare e si gestiscono il tempo come vogliono!
    Se si vuole un radiologo fisso che copra il turno, con ingresso, uscita e prestazioni decise dal committente, lo si assuma! Giusto?

    Inoltre quì si dimenticano sempre che il TSRM ha due profili differenti e in contraddizione!
    C’è il tsrm dipendente e il tsrm partita iva e nelle cliniche private è pieno di partite iva e l’ordine invita loro a rifiutarsi di fare esami e perdere ore di lavoro o di denunciare le anomalie?… mah!
    Poi, che l’uso dei tsrm a partita iva sia un escamotage da vietare è un altro argomento.

  3. Non farlo espone il paziente e lo stesso TSRM a rischi molto seri. Poiché al primo grande guaio, l’unico professionista che ha violato la legge sapendo di violarla sei tu MRST!
    La segnalazione all’Ordine non è e non deve essere una denuncia contro il datore di lavoro privato. La segnalazione all’Ordine è porre la questione a un Ente che se ne farà carico con responsabilità, sia verso il datore di lavoro che verso il professionista.

    Se poi te ne fotti della legge e vuoi fare solo “marchette” a più non posso, stai costruendo te stesso e distruggendo la Professione.

I commenti sono chiusi.