Crea sito

NON TUTTO È PERDUTO E FARSI VALERE SI PUÒ ANCORA!

I TSRM sono di giorno “scimmie” e di notte e festivi “umani” ?

Domani si dimetteranno Beux, Capaccioli, Borrelli, Calandra, Facchini, Brazzo, e Di Bella ?

Quando non si raggiungono gli obiettivi annunciati e quando le scelte e le politiche professionali prodotte risultano essere state dannose per tutti, quando è manifesta l’incapacità a guidare un gruppo professionale e lo si riporta a 50 anni indietro, in un Paese civile il gruppo dirigente deve dimettersi ed è proprio quello che ci aspettiamo da parte del Comitato Centrale in occasione del Consiglio Nazionale straordinario di domani 11 novembre 2015.

Intanto vi suggerisco di leggere il lucido e interessante articolo scritto dal Presidente del Collegio TSRM di Foggia Dr. Antonio Alemanno, Pubblicate sulla G.U. le Linee guida art.6 D.lgs.187/2000: per i prossimi 20 anni, più medici radiologi, più fisici medici, meno TSRM.

Sabato 7 novembre u.s., l’assemblea degli iscritti del Collegio TSRM di Torino e Aosta, ha approvato all’unanimità le seguenti proposte che il Presidente del Collegio dovrà sottoporre all’approvazione del Consiglio Nazionale straordinario di domani:

  1. Invitare tutti i TSRM italiani all’applicazione rigorosa del D.Lgs 187/2000;
  2. Denuncia da parte della Federazione Nazionale TSRM alla Procura Generale della Repubblica della mancata applicazione su tutto il territorio nazionale del D.Lgs 187/2000;
  3. Denuncia da parte della Federazione Nazionale TSRM agli organi competenti di vigilanza dell’Unione Europea della manca applicazione in Italia della Direttiva Euratom/43/1997 e vigilanza sulla trasformazione in Legge italiana della Direttiva Euratom/59/2013.

Avremmo dovuto farlo tempo fa, in occasione del rinvio a giudizio dei nostri colleghi di Marlia e Barga, ma possiamo ancora farlo adesso ed evidenziare a questo Governo quanto sbagliata e contraddittoria sia la loro politica sanitaria in questo settore: anche i TSRM e le rispettive famiglie votano in occasione delle elezioni!

NON TUTTO È PERDUTO E FARSI VALERE SI PUÒ ANCORA, MA CON UN GRUPPO DIRIGENTE CREDIBILE CHE AMI LA PROFESSIONE DI TSRM, CERTO NON CON QUESTO FALLIMENTARE PRESIDENTE NAZIONALE E COMITATO CENTRALE!

Leggi anche:

TSRM svegliati! Mobilitati e difendi il decoro e la dignità professionale e … il lavoro – Informativo 6/2015

Richiesta di dimissioni del Presidente Beux e del Comitato Centrale della Federazione Nazionale TSRM

Il pregiudizio viene prima della Professione?

Le traduzioni/versioni della Germania, Gran Bretagna (UK), Finlandia, Francia e Spagna della direttiva 2013/59/Euratom

Nota: Se altri colleghi, strutturati e studenti, desiderano essere inseriti nella mailing list TSRM, possono inviare la richiesta al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]  con all’oggetto “RICHIESTA ISCRIZIONE MAILING LIST TSRM“.

3 Risposte a “NON TUTTO È PERDUTO E FARSI VALERE SI PUÒ ANCORA!”

  1. Auspico che le proposte approvate dall’Assemblea degli iscritti del Collegio di Torino e Aosta, siano accolte dal Consiglio Nazionale Straordinario fissato per il gorno 11 p.v.
    Cordialità, MJPL

  2. Ai Sigg. Presidenti di Collegio,
    complimenti per la scelta oculata della “classe dirigente” a guida di questo gruppo professionale!
    Francesco

  3. Finalmente questi sono i tre punti cardine per fare la nostra guerra.La federazione lo deve capire altrimenti addio alla nostra professione.
    Marcello

    TSRM SVEGLIATI

I commenti sono chiusi.