Crea sito

EMANCIPAZIONE E INDIPENDENZA DEI TSRM

La Consulta TSRM

16 novembre 2014 – Informativo 11/2014:

Emancipazione e Indipendenza dei TSRM

Non può esserci cambiamento, … non può esserci ripartenza, … non può esserci dignità professionale, … non può esserci valorizzazione dei TSRM, … non può esserci autonomia professionale, … non può esserci trasparenza istituzionale, … non può esserci partecipazione e condivisione, … NON PUÒ ESSERCI CRESCITA PROFESSIONALE FINO A QUANDO NON VERRÀ RITIRATA LA FIRMA DI SOTTOSCRIZIONE DEL DOCUMENTO DI INTESA SU “MANAGEMENT DELLA EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI” sottoscritto il 17 dicembre 2013 dall’attuale Comitato Centrale della Federazione Nazionale TSRM e dai loro esperti-consulenti TSRM.

In più occasioni e con numerosi documenti-informativi abbiamo evidenziato e dimostrato come quell’Intesa ci abbia riportati indietro di cinquant’anni.

Per una maggior comprensione circa la nostra valutazione sul documento d’intesa, vi invitiamo a leggere (o rileggere) alcuni nostri informativi ai seguenti link:

“A TUTELA DELLA PROFESSIONE DEL TECNICO SANITARIO DI RADIOLOGIA MEDICA”: http://consultatsrm.altervista.org/informativo-42014-tutela-professione-tecnico-sanitario-radiologia-medica/

“LAVORARE IN RADIOLOGIA: QUESITI ALLA FEDERAZIONE”: http://consultatsrm.altervista.org/lavorare-in-radiologia-in-sicurezza-quesiti-federazione/?doing_wp_cron=1416148649.9937338829040527343750

“RISULTATI DEL SONDAGGIO DI GRADIMENTO CIRCA LA NOSTRA PROFESSIONE”:http://consultatsrm.altervista.org/informativo-72014-risultati-sondaggio-gradimento-circa-nostra-professione/

“ISTITUZIONI – TRASPARENZA – DEMOCRAZIA”: http://consultatsrm.altervista.org/informativo-62014-istituzioni-trasparenza-democrazia/

“COPIA E INCOLLA”: http://consultatsrm.altervista.org/39/

Per scaricare il documento originale d’intesa con la SIRM e il SNR, con tutte le firme, vai al seguente link: Intesa Managemnet prestazioni diagnostica immagini 2013 

–       Nel 2015 la nostra Professione compie 50 anni;

–       Nel 2015 saranno passati 32 anni dalla Legge 25/1983, con la quale l’arte ausiliaria di TSRM fu trasformata in Professione di TSRM e con la quale, primi fra le professioni sanitarie tecnico-infermieristiche, per accedere al corso di studi e, prima ancora, alla rispettiva selezione, diventava obbligatorio il possesso del Diploma di scuola media superiore quinquennale;

–       Nel 2015 saranno trascorsi 21 anni dal DM 746/1994 istitutivo del nostro attuale Profilo professionale.

Con che coraggio la nostra attuale classe dirigente nazionale (e in alcuni casi anche quella territoriale provinciale) ci viene ancora a dire che, per crescere e fare finalmente il salto di qualità che già l’ATTUALE NORMA DELLO STATO ITALIANO HA PREVISTO DA TEMPO, è necessario ancora far passare altro tempo e gradualità?

È proprio per questo e per le conseguenti anacronistiche scelte assunte da questa classe dirigente, che è arrivato il tempo per loro di farsi da parte:

è nostra convinzione che il cambiamento può essere realizzato solo con un nuovo e rinnovato gruppo dirigente composto da persone convinte della necessità di una svolta decisiva e coerente che valorizzi e restituisca dignità alla nostra professione; un gruppo dirigente costituito da persone che non abbiano paura nè interessi personali da difendere; un gruppo dirigente formato da persone che conoscono la professione e il lavoro di tsrm!

Per dare avvio a una nuova fase all’insegna della partecipazione e della condivisione da parte della comunità professionale dei TSRM, riteniamo sia giunto il momento di convocare una

CONFERENZA NAZIONALE PER LA PROFESSIONE DI TSRM

aperta, oltre che ai Collegi provinciali, anche alle Associazioni e Gruppi scientifico-professionali, ai Coordinatori/Direttori e docenti TSRM dei Corsi di Laurea, a tutti i colleghi TSRM, per tracciare insieme un percorso concreto e chiaro volto alla:

–       revisione del d.lgs 187/2000;

–       realizzazione di una professione titolare in assoluta autonomia della conduzione e ottimizzazione delle tecniche di indagine radiologiche e di diagnostica per immagini, di radioterapia e di fisica medica;

–       realizzazione di un professionista esperto e responsabile delle rispettive apparecchiature e tecnologie impiegate e pronto ad assumersi la conseguente piena responsabilità del proprio agire professionale e lavorativo;

–       attuazione completa della riforma universitaria con l’attivazione di corsi di laurea magistrale anche nei settori professionalizzanti propri della professione di tsrm;

–       promozione dell’uniformità della professione a livello europeo per facilitare l’inserimento dei tsrm nel mercato del lavoro internazionale.  

Non si può più rimandare il necessario cambiamento che realizzi definitivamente una Professione EMANCIPATA E INDIPENDENTE CHE NON HA BISOGNO DELL’ULTIMA PAROLA DI ALCUNO!

Per scaricare la versione stampabile di questo informativo, clicca il seguente link:

Info Professione TSRM 11-2014 Emancipazione e Indipendenza dei TSRM

 

Distinti saluti

I TTSSRM:

http://consultatsrm.altervista.org

Sellitti Francesco Paolo (Torino)

Agostinelli Riccardo (Parma)

Alemanno   Antonio (Foggia)

Amadasi Giuliano (Parma)

Bagli’ Gaetano (Enna)

Baiocchi Giorgio (Roma)

Baldassarri Walter (Cecina-Livorno)

Barillaro Osvaldo (Genova)

BattIno Immacolata (Vigevano-Pavia)

Battista Matteo (Catania)

Bianchi Oreste (Vigevano-Pavia)

Boccaccio Fabio (Genova)

Boccafoschi Rosario (Catania)

Boi Maurizio (Cagliari)

Bombarda Giovanni (Bologna)

Borgato Nadia (Torino)

Bottazzi Daniela (Vigevano-PV)

Buttà Benedetto (Catania)

Caldarone Santo (Catania)

Camarda Michele (Bronte-CT)

Campagnoli Marco (Novara)

Cannata Irene (Reggio Calabria)

Cantore Salvatore (Genova)

Caruso Olivio (Ragusa)

Castellano Alessio (Genova)

Castorina Maria Grazia (Sassari)

Cellana Anna (Lidero-Trento)

Ceolato Massimo (Pallanza-Verbiana)

Certo Giovanni (Messina)

Chiatamona Ranieri Carmine (Roma)

Cianchino Paolo (Ragusa)

Ciarella Maria Assunta (Canistro-L’Aquila)

Ciavola Maria Agata (Catania)

Contini Ernesto (Verona)

Corbari Michela (Cremona)

Cortissone Gian Mario (Vercelli)

Cossu Maria Cristina (Cagliari)

Cristianini Marco (Albano Laziale-Roma)

D’errico Francesco (S. Giovanni Rotondo-FG)

De Angelis Tommaso (Caserta)

De Mariano Angioletta (Vercelli)

De Santis Pier Francesco (Fermo)

Degani Anna (Brescia)

Di Costanzo Luigi (Pollena Trocchia-Napoli)

Di Landro Giovanni (Siderno-Reggio Calabria)

Di Mauro Marco (Roma)

 

Di Nunno Modesto (Bari)

Di Simone Rosario

(Niscemi-Caltanisetta) Falzone Alfredo (Palermo) Fazzi Francesco (Lecce)

Ferrazzoli Patrizia (Vigevano-PV)

Fiordelli Piero (Perugia)

Franchino Filippo (Enna)

Giuntini Alfonso (Roma)

Gorgoglione Bambina (S. Giovanni Rotondo-FG)

Guerra Alessandra (Vigevano-Pavia)

Iatarola Alessandro (Roma)

Iavarone Raffaele (Brescia)

Imbrò Ivelisa (Siracusa)

Lai Virgilio (Cagliari)

Levati Catia (Busto Arsizio-Varese)

Li Pizzi Gabriele (Reggio Emilia)

Licenziato Paola (Novara)

Loiodice Francesco (Bari)

Lucarelli Duilio (Gallarate-Varese)

Malavolta Antonio (Roma)

Mallus Stefano (Cagliari)

Marcellini Simonetta (Roma)

Marchesi Daniel (Fermo)

Marzocchi Sergio (Ferrara)

Massignan Marco (Vigevano-Pavia)

Matteucci Claudio (Bologna)

Mazzeo Antonio (Napoli)

Meazza Andrea (Cesano Maderno-MB)

Meldini Claudio (Vercelli)

Merighi Maria Aurelia (Ferrara)

Minoia Andrea (Putignano-Bari)

Minutelli Stefano (Peschiera del Garda-VR)

Monterisi Davide (Milano)

Monti Leonardo (Bologna)

Morleo Giovanni (Taranto)

Moroni Marco (Roma)

Murace Massimi (Crotone)

Murru Sergio (Cagliari)

Muzzi Claudio (Bergamo)

Orfano’ Anna Maria (Paternò-Catania)

Orondini Fabio (Lecce)

Pacifici Stefano (Roma)

Paffetti Antonio (Zevio-Verona)

Panfili Riccardo (Genova)

Panxhi Arban (Peschiera del Garda-VR)

 

Pastor Lopez Maria Juana (Milano)

Patrizio Antonio (Foggia) Pelegata Pierluigi (Vigevano-Pavia)

Perrone Cristina (Siderno-Reggio Calabria)

Petrenga Salvatore (Gallarate-Varese) Pignataro Giuseppe (Trani-BAT)

Prunella Pasqua (Monopoli-Bari)

Pignataro Giuseppe (Trani-BAT)

Radi Ferdinando (Roma)

Raiano Nicola (Napoli)

Rinaldi Ilaria (Carpi-Modena)

Riva Carlo (Ponte San Pietro-Bergamo)

Rizzuto Pietro (Gallarate-Varese)

Rossi Davide (Genova)

Ruggiero Luigi (Vicenza)

Russo Alessandra (Augusta-SR)

Russo Carmela (S. Giovanni Rotondo-FG)

Russo Gregorio (Vigevano-Pavia)

Santucci Stefano (Roma)

Sarti Bruno (Genova)

Scala Francesco (Siracusa)

Scalia Orazio (Catania)

Sciacca Francesco

(Augusta- Siracusa)

 

Serafini Demetrio (Macerata)

Serena Luca (Genova)

Sinceri Rosalba (Arezzo)

Solano Tommaso (Vibo Valentia)

Sosto Salvatore (Bologna)

Spada Calogero (Gallarate-Varese)

Speciale Michelangelo (Bagheria-Palermo)

Spilotro Donatantonio (Castellana Grotte-Bari)

Spinelli Francesco Antonio (Reggio Calabria)

Squilla Giuseppe (Mialno)

Taini Gabriele (Ancona)

Tancredi Anna (S. Giovanni Rotondo-FG)

Tombesi Marco (Macerata)

Trifilò Gaetano (Acireale-Catania)

Trigiani Mattia (S. Giovanni Rotondo-FG)

Ugolini Gianni (Lodi)

Vallefuoco Massimo (Napoli)

Vargiu Nicolino Giuseppe (Sassari)

Vernazzani Luigi (Livorno)

Vicari Manolo (Roma)

Violante Domenico (Avellino)

Zarrelli Carmina (Vigevano-Pavia)